Laura Ratti

 

Dire­zione arti­stica — DANZA JAZZ 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LEZIONI di PROVA:

JAZZ INTERMEDIO DAI 12 AI 15 ANNI GIO­VEDì 29 SETTEMBRE ORE 17.30–19

JAZZ AVANZATO LUNEDì 26 SETTEMBRE E MER­CO­LEDì 28 SETTEMBRE  ORE 18.30–20


 

For­ma­tasi sotto la dire­zione arti­stica di Irena Uriszeck per­fe­ziona la sua tec­nica con Ria­te­resa Legnani, Ugo dell’Ara, Tad­deus Burke, Ulla Weber, Ute Kol­beck, Franca Della Libera, Raza Ham­madi, Alain Astiè.

Si dedica da subito all’insegnamento, tiene con­fe­renze e con­duce rubri­che tele­vi­sive sulla danza nei suoi mol­te­plici aspetti; dal 1974 segue e pre­para con il suo coin­vol­gente inse­gna­mento i dan­za­tori nell’ambito veronese.

Gli ele­menti che carat­te­riz­zano la mag­gior parte delle sue coreo­gra­fie jazz sono l’unione di varie tec­ni­che (Mat­tox, Lorin­gett, Aley…) ela­bo­rate secondo la sua mul­ti­forme crea­ti­vità e secondo le carat­te­ri­sti­che indi­vi­duali di cia­scun allievo.

Also sprach Zara­thu­stra”, “Gene­sis”, “Music”, “Kodo”, “Car­mina Burana”, “Il Quinto ele­mento”, “Phe­no­mena”, “Ang Kor”, “Gran­chi”, “Rane”, “Let me fall” sono solo alcuni dei titoli delle famo­sis­sime e nume­ro­sis­sime coreo­gra­fie che fanno parte del reper­to­rio pro­fes­sio­nale di Laura Ratti.

Il suo instan­ca­bile impe­gno rivolto alla danza e ai sin­goli dan­za­tori ha fatto di lei, aumen­tando nell’arco degli anni , un punto di rife­ri­mento della danza a Verona: rico­no­sciuta e apprez­zata per la sua pro­fes­sio­na­lità e serietà che, di con­se­guenza, si è riflessa e si riflette tutt’ora nel com­por­ta­mento delle migliaia di dan­za­trici e dan­za­tori che hanno bal­lato a nome della scuola.